Cazzeggiando – Lezioni di bon ton.

europa-karte-29419066

La Francia definisce “vomitevole” e “irresponsabile” il comportamento del governo italiano in occasione del respingimento della nave ong “Acquarius”
La Spagna rincara la dose “passibile di procedimento penale”.
Siamo veramente dei cattivi soggetti.
Ma… la Spagna non è quella che ha alzato reti di filo spinato alte 4 metri nelle proprie enclave e che spara su quelli che cercano di superarle?
Quella Spagna??
Eh, sì.
Ma… la Francia non è quella della guerra d’Algeria? Quella dell’attacco alla Libia di Ghedaffi? Quella della chiusura della frontiera di Ventimiglia e del dislocamento dell’esercito lungo il confine alpino?
Certo che sì.
Beh, allora abbiamo tutto da imparare, avremmo dovuto cominciare prima.

 

Cazzeggiando – Habemus gubernatio – Ma… e mo?

Governo-M5S-lega-ecco-il-paese-dove-funziona

ecco ora il governo ce lo abbiamo, almeno si spera. Ufficialmente c’è. Con un capo del governo di paglia, ops, no pardon, di Puglia. Certo che la cosa sembra decisamente strana, un governo giallo verde, fosse una nazionale di calcio, verde oro, forse qualche speranza di arrivare alla finale l’avremmo pure avuta, ma qui la squadra non è quella di calcio, è quella di governo. Non vorrei che dopo averci buttato fuori dai mondiali, ci buttassero fuori anche dall’Europa. In ogni caso come si suole dire, non ci rimane che aspettare e, rimanendo sempre nel contesto calcistico, arriveranno a mangiare il panettone? O si fermeranno al pane… dei morti?

 

Cazzeggiando e ricazzeggiando ma…

corda-che-si-rompe

mi verrebbe da dire, “Te lo avevo detto io” , ma siccome quello che dico non fa assolutamente testo sarebbe meglio non dirlo. Mattarella ha sbagliato, e se ne stanno rendendo conto tutti, (persino i mercati) tutti o quasi, manca solo che se ne rendano conto i cervelloni della sinistra che si stanno arrampicando sui vetri per dimostrare il contrario, sperando, speranza vana, che nuove elezioni possano ribaltare il risultato, ma di speranza si può anche morire. E cosa fanno per cercare di recuperare terreno in vista di queste, possibili, probabili e/o quasi certe elezioni? Terrorismo psicologico, a partire da Renzi per continuare con Martina e finendo con Bersani, ma lui non fa testo, non lo ha mai fatto, disegnando catastrofici scenari qualora il governo debba essere affidato a qualcuno che non siano loro, (una bella fantasia considerando le percentuali) trattando gli italiano come degli idioti, un gregge da istruire e condurre, (d’altronde è sempre stato questa la politica del “PC”, non è un refuso) non considerando che lo stesso metodo possa essere utilizzato ora anche da altri e senza rendersi conto che stanno ottenendo esattamente l’effetto opposto, spingendo la maggioranza degli italiani ad attestarsi se non ad incrementare le posizioni raggiunte nelle precedenti elezioni. Forse sarebbe meglio che questi intellettualoidi di sinistra depositari del verbo tornassero a posare i piedi per terra e cominciassero a riempirsi il cervello, oltre che la bocca.

 

Cazzeggiando – Governo

Finalmente e forse l’Italia avrà un governo, si insomma quelle roba lì, visto che chiamarlo governo decisamente risulterebbe troppo. Lega e 5 Stelle, o 5 Stelle e Lega se preferite. Sarebbe come dire una pizza alla polenta, una cassoeula con la mozzarella, decisamente nuove come proposte culinarie che farebbero arricciare il naso ai più, sia al sud che al nord ma che “sembra” possa reggere, dicono loro, a livello politico, tanto saremo noi quelli che le dovremo ingurgitare. Ma tralasciando il “food” tanto di moda, questi stanno stipulando un “contratto per l’Italia”, già come succede di questi tempi, un contratto con tanti codicilli scritti in piccolo, quasi illeggibili, sul bordo e sul retro pagina, roba da fare invidia a un bugiardino, e che a noi nessuno verrà sicuramente a chiedere di sottoscrivere. Ma non importa l’importante è che l’Italia abbia un governo, non importa quale, non importa come, non importa cosa sarà in grado di fare, basta che sia un governo. Basta che il seggiolino così “faticosamente” guadagnato non si discosti più di tanto del fondo dei pantaloni degli eletti. E ancora una volta, tanto per cambiare saremo sempre noi a prenderlo in … “di quel posto”.

Σχολές-Καπάτου-Το-καρναβάλι-της-ιταλικής-Καμπανίας

 

Ma secondo voi… che governo sarà?

 

Sarà un Arlecchinella oppure un Pulcecchino?

 

Beh qualunque sarà ..

 

” a me,  me pare na strunzata..”